3 PARCHI 1 SOLA PROVINCIALa provincia di Pesaro e Urbino ospita nel proprio territorio ben tre aree naturali protette di eccezionale valore ambientale, un patrimonio naturalistico unico, straordinariamente preservato e gestito. La Provincia di Pesaro e Urbino sceglie di tutelare e rendere fruibile nel modo più corretto e sostenibile le proprie risorse naturali più preziose, creando una rete di Parchi e Riserve.
Il Parco Naturale del Monte San Bartolo, a picco sul mare Adriatico, un tratto di falesia e costa rocciosa tra Pesaro e Gabicce Mare che sorprende con i suoi magnifici panorami, è uno dei rari promontori dell’Adriatico che con le sue ginestre gialle e i suoi prati verdi, guarda con scenari mozzafiato l’azzurro dell’Adriatico. Le sinuose stradine sbucano qua e là in borghi e paesini un tempo abitati dai pescatori e che conservano l’originale fisionomia. Così Fiorenzuola di Focara, sede di un museo del mare, e Casteldimezzo, con la sua cucina di pesce e le sue botteghe artigiane. Dal monte partono poi sottili stradine che portano alle spiaggette sottostanti, veri angoli di paradiso e di mare verde.
Il Parco Naturale Interregionale del Sasso Simone e Simoncello
Sull’Appennino si trova invece il Parco Naturale Interregionale del Sasso Simone e Simoncello, nel cuore del Montefeltro, dove pini, querce e abeti secolari si arrampicano melodiosamente fino ai ruderi di fortificazioni medioevali. L’Ente Parco fornisce indicazioni e consigli per vivere questo angolo incontaminato, dove i boschi di faggi nascondono pievi e castelli, gioielli di storia e architettura.
La Riserva Naturale Statale Gola del Furlo
Nella Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, un imponente canyon e un vero e proprio tesoro di flora e fauna dove ancora impera l’aquila. Un ricco programma escursionistico per tutti i “piedi” permette agli appassionati della natura, ai turisti a caccia di tesori paesaggistici e ai genitori che cercano serene e divertenti occasioni di svago per tutta la famiglia.
Costituito da circa 195 ha e situato sul territorio comunale di Cantiano, il Parco Naturale del Bosco di Tecchie si caratterizza per la presenza di aspetti ambientali e naturali di notevole interesse.

La Provincia di Pesaro e Urbino invita a scoprirla in bicicletta: Gabicce Mare ospita la cicloturistica internazionale, un appuntamento per amatori e turisti di tutto il mondo che hanno la possibilità di vivere la natura attraverso un percorso che tocca varie località e che apre scorci di incredibile interesse: dall’azzurro del mare, all’armonico succedersi delle verdi colline, ai boschi ancora vergini dell’Appennino, dove è diffuso il noleggio di mountain bike. Scopri gli itinerari cicloturistici e gli hotels per ciclisti e sportivi in provincia di Pesaro e Urbino.
A piedi: dai boschi dell’Alpe della Luna, a quelli del monte Carpegna il passo è breve. La dorsale appenninica della provincia di Pesaro e Urbino è segnata dal rosso e dal blu, i colori che indicano le vie della natura e della pace interiore. Il territorio può contare su un’eccezionale varietà di sentieri, in grado di soddisfare e stupire gli appassionati del trekking che, zainetto in spalla, possono attraversare l’alta provincia interamente a piedi tra scoiattoli, cerbiatti, volpi ed altri animali che popolano questi boschi. Qua e là, proprio come in un quadro vivente, appaiono angoli di Paradiso: dal bosco di Tecchie con la sua cascata di acque limpide, ai torrenti che risalgono i monti Catria e Nerone. E per chi desidera un itinerario divertente e didattico, é a disposizione un variegato calendario di escursioni guidate che si snoda durante tutte le stagione dell’anno e con possibilità di vivere i rifugi di montagna durante le tappe notturne. Scopri tutte le escursioni e le passeggiate organizzate in Provincia di Pesaro e Urbino.