Romana di origine, affollato mercato medievale, punto di transito per chiunque passasse le Alpi, la città giace in un’ampia conca soleggiata tra terrazze di vigneti, quasi a metà della lunga valle della Dora Baltea. Il punto in cui sorge Aosta fu abitato fin dalla Preistoria, ma la sua nascita come centro culturale e città di traffico avvenne con i Romani.
La città romana ha lasciato tracce vistose, non solo nei grandi monumenti come l’Arco di Augusto o il Teatro romano, ma nella disposizione regolare delle vie, che non è stata alterata nelle epoche successive, e in cui si innestarono le austere case-forti dei signori feudali o le grandi chiese della spiritualità medievale, come la Cattedrale o la chiesa di S. Orso. Ogni anno, a gennaio, Aosta rinnova l’antica tradizione medievale della fiera di S. Orso, da secoli il più importante mercato artigianale della regione, oggi arricchito di manifestazioni culturali e folcloristiche.