CAVA MUSEO FANTISCRITTILa cava museo a Fantiscritti si trova nel cuore delle cave di marmo di Carrara ed è stata inaugurata il 16 agosto 1987 dopo anni di ricerche di materiale opera del sig. Walter Danesi.
All’ingresso si possono ammirare delle sculture a grandezza naturale realizzate dallo scultore Boutros Romein nel Laboratorio di Walter Danesi.
Esse riproducono figure di operai e un paio di buoi mentre svolgevano alcune delle fasi lavorative.
Il museo vuole testimoniare il lavoro alle cave e la condizione sociale degli operai che vi lavoravano; infatti nel museo è riprodotta la casa dei cavatori, un umile dimora dove vivevano famiglie numerose, il loro unico “tesoro” erano gli “scarponi chiodati” senza i quali il padre non poteva recarsi al lavoro, il loro costo per risuolarli era pari alla paga di quindici giorni lavorativi.
L’allestimento del museo è concepito in funzione di una visita suggestiva e culturale.
Indubbiamente non si possono elencare tutti gli attrezzi che vi sono esposti, ma ogni cosa ha con se un pezzo di storia; il visitatore avrà modo di assaporare la “cultura” dei cavatori e la storia di queste montagne.