CHIOGGIA_2Seconda città della laguna veneta, è situata nella sua estremità meridionale, vicino alla foce del Brenta. Mentre Venezia estendeva il proprio dominio sull’Adriatico, Chioggia veniva ripetutamente distrutta e saccheggiata, in ultimo dai Genovesi. I cittadini, duramente provati, decisero di abbandonare il quartiere litoraneo di Sottomarina e rifugiarsi sull’isola, protetta interamente dall’acqua. Ciò determinò uno sviluppo della città prevalentemente dedito alla pesca. Il suo centro è diviso per il lungo da un canale detto la Vena, su cui si aprono le calli, e a cui corrisponde parallelamente il corso del Popolo, largo più di venti metri e centro della vita cittadina. Su di esso si affacciano i palazzi del Granaio, il duomo, con la vicina piazza vescovile, e le chiese di S. Martino e S. Andrea. Diversamente da Venezia, l’abitato di Chioggia è accessibile al traffico automobilistico.