Varese Città Giardino è l’appellativo che descrive perfettamente il connubio tra arte e natura che, da diversi secoli, caratterizza l’anima di questa città viva e dinamica adagiata su sette colli e circondata dalle storiche “castellane”, i rioni situati attorno al centro storico. Le ricchezze paesaggistiche, architettoniche ed artistiche furono molto apprezzate già nel corso del Settecento, quando la città divenne meta di villeggiatura. Poi, agli inizi del Novecento, con il “fiorire” sul territorio di ville e alberghi famosi in stile Liberty, il genio imprenditoriale si unì a quello artistico, incastonandosi in un paesaggio armonioso ed emozionante oggi protetto nel Parco Regionale del Monte dei Fiori che chiude a nord la conca occupata da tre suggestivi bacini lacustri: il lago di Varese, il lago di Monate e il Lago di Comabbio. Tra i luoghi di interesse storico – culturale, vi sono l’antico Castello di Masnago e la secentesca Villa Mirabello, quest’ultima circondata da un magnifico parco, uno delle tante aree verdi proprie della Città Giardino. Il territorio del Varesotto termina a occidente sulla sponda lombarda del Lago Maggiore dove sono affacciate le città di Sesto Calende, Angera, Laveno, Luino e Maccagno, ognuna con proprie bellezze naturalistiche e architettoniche, tipiche dei paesi lacustri.