Il 26 giugno del 2002 l’Unesco iscriveva tra i siti Patrimonio dell’Umanità le otto città tardo-barocche del Val di Noto: Caltagirone, Catania, Militello Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa e Scicli. Una terra meravigliosa, ricca di monumenti, spiagge incantevoli, percorsi naturalistici, siti archeologici e prodotti tipici. La Riserva di Vendicari (che si estende per circa 1512 ettari) è particolarmente importante per la presenza di pantani dall’elevata salinità che ha contribuito alla creazione di un ecosistema che è punto di riferimento per la sosta degli uccelli, provenienti dall’Africa. La riserva è una zona umida costiera di alto valore biologico per la presenza di biotopi differenti: costa rocciosa, costa sabbiosa, macchia mediterranea. L’Isola delle Correnti infine, è una piccola superficie collegata alla punta più a sud della Sicilia, proprio alla fine dell’Italia, da una striscia di pietra e terra, e che a seconda della marea alterna il suo essere isola all’essere penisola.