Da una gita in battello seguendo l’antico perimetro pentagonale, si possono ammirare gli scorci pittoreschi che si affacciano lungo i navigli medicei e scoprire un’insolita e suggestiva prospettiva della città con i suoi numerosi ponti, palazzi, chiese e cantine che si aprono sui canali, testimonianza di un’antica cultura commerciale e portuale.

La vita di Livorno è indissolubilmente legata al mare; con il suo splendido lungomare orlato di tamerici che dal Porto Mediceo arriva fino alle scogliere del Romito racchiude gli aspetti più caratteristici del territorio costiero. La strada litoranea si affaccia sulla scogliera di pietra rosata da dove è possibile raggiungere il mare grazie a delle scalette intagliate direttamente nella roccia. Raggiunte le calette sottostanti lo scenario è reso assai invitante da un mare di particolare trasparenza, noto per i suoi fondali ricchi di fauna e vegetazione mediterranea.

Quelle che un tempo furono fortificazioni costiere come il Castello del Boccale, la Torre di Calafuria ed il Castello del Romito oggi rappresentano dei punti panoramici a picco sulla costa da cui ammirare dei tramonti spettacolari, degni di essere definiti “i tramonti più belli d’Italia”.

Le bellezze naturalistiche di Livorno si esprimono anche nell’intensità del verde che domina ovunque.

Le aree naturali intorno alla città sono caratterizzate dalla presenza di boschi di leccio, corbezzolo e mirto abitati dalla tipica fauna della macchia come i cinghiali, volpi, istrici e altre specie di mammiferi.