PARCO DELLA SILA_2Il Parco della Sila si suddivide in due zone: quella della Sila Grande e quella della Sila Piccola. La zona della Sila Grande è l’area protetta più settentrionale, misura 7005 ettari ed è in provincia di Cosenza; si estende nella parte centrale dell’altipiano, dal monte Altare al monte Ruggiero, e lambisce a ovest il lago di Cecita. Qui i «graniti» silani, rocce cristalline, affiorano lungo i corsi d’acqua incassati in una fitta vegetazione color verde cupo, caratteristica del pino laricio, del faggio e del cerro. Con vette meno elevate della Sila Grande, la Sila Piccola misura 5689 ettari, ed è compresa nelle province di Catanzaro e Crotone; l’area del parco è delimitata a nord dal fiume Tacina e a sud dall’abitato di Villaggio Mancuso. Presenta le stesse caratteristiche faunistiche e naturalistiche della Sila Grande, con la differenza di essere percorsa da valli rivolte a sud. Custodisce splendide foreste come il famoso Bosco del Gariglione. Il clima è diverso da quello della Sila Grande, perché più umido e piovoso.