Il lago di Caldonazzo è il più grande dei laghi che si trovano interamente in Trentino, oltre che il più celebre. Il lago si stende sulla grande pianura omonima costellata di frutteti e piccoli, tipici paesini trentini. Fino a due secoli fa, lo specchio d’acqua era ancora più ampio: la grandezza del lago era tale da raggiungere la città di Pergine, ma in seguito la bonifica di molte paludi circostanti causò una riduzione della superficie fino alle dimensioni attuali. Grazie alla presenza di numerosi servizi, risulterà molto facile provare sport acquatici come canoe, pedalò o (nei periodi adatti), anche lo stesso sci nautico. Qualora si voglia invece approfittare di una pausa dall’acqua, la bellissima pista ciclabile che costeggia il lago e si estende per circa 10 km verso Pergine invoglia a prendere la propria mountain bike, a darsi allo jogging oppure ad una semplice passeggiata. Il lago di Lavarone è una perla di natura, incastonata nel verde. Attorno alle sue rive e nei suoi alberghi, si è data appuntamento nel corso della Belle Époque la bella aristocrazia viennese. Anche Sigmund Freud, il padre della psicoanalisi, scelse il bel lago lavaronese e per lunghi periodi di riposo e di studio. D’inverno la superficie ghiacciata del lago ospita lo Stage di immersione sotto il ghiaccio, prove di immersione svolte dai gruppi specializzati del soccorso.