VENEZIA - QUARTIEREEBRAICO_2Una città nella città, con le sue cinque sinagoghe, il museo e le altissime case: l’antico quartiere ebraico di Venezia è situato in una zona tutta da riscoprire, appartata, suggestiva e lontana dai percorsi turistici più frequentati. Il ghetto veneziano, durante i tre secoli della sua esistenza (1516-1797) non fu soltanto il serraglio di un’umiliante segregazione, ma pure luogo di intensa elaborazione culturale e di partecipazione alla vita letteraria della società italiana. I secoli XVI e XVII videro non solo fiorire la stamperia in ebraico, con edizioni che fecero di Venezia il più importante centro editoriale d’Europa, ma anche la nascita di opere letterarie, accanto alla tradizionale produzione religiosa, che distinsero la città lagunare nel contesto culturale ebraico contemporaneo.